overview-it

Il valore aggiunto creato a livello europeo dalle PMI è in un continuo aumento e ha rafforzato il ruolo delle stesse quale colonna portante della crescita del PIL. Il ruolo delle PMI nella creazione, nell’innovazione e nello sviluppo dello spirito imprenditoriale è stato importante per promuovere la competitività economica e per stimolarne la crescita.

“…È NECESSARIO CHE LE PMI UTILIZZINO
MAGGIORMENTE I MERCATI DEI CAPITALI,
PARTICOLARMENTE NELLA CONGIUNTURA
ATTUALE”.

Come menzionato nella relazione dell’OCSE riguardante i “Nuovi approcci sul finanziamento delle PMI e dell’imprenditorialità” [New Approaches to SME and Entrepreneurship Financing: Broadening the Range of Instruments”], pubblicata il 28 ottobre 2015, anche se la disintermediazione completa del finanziamento delle PMI non è realizzabile né auspicabile, esiste la necessità di un ampio utilizzo del mercato dei capitali da parte delle PMI, particolarmente nella situazione attuale. Considerata la struttura e la misura dei costi di finanziamento delle piccole imprese e della maggior parte delle imprese locali, il ricorso al mercato dei capitali (come per esempio i prestiti non bancari) dovrebbe assumere un ruolo di complemento dei prestiti bancari tradizionali.

“…I MERCATI DEI CAPITALI,
AZIONARI ED OBBLIGAZIONARI,
SONO NECESSARI PER UN EFFICIENTE ED EFFICACE
FINANZIAMENTO DELLE PMI E PER FAVORIRE BILANCI EQUILIBRATI E SOSTENIBILI DURANTE L’INTERO CICLO DI VITA DI UNA PMI”.

Le varie forme tecniche di finanziamento per le PMI non sono necessariamente esclusive: il finanziamento azionario dovrebbe andare “mano nella mano” con il finanziamento di tipo obbligazionario e l’esistenza di entrambi i mercati – azionario ed obbligazionario – ben utilizzati e funzionanti sono necessari per un efficiente ed efficace finanziamento delle PMI e per favorire bilanci equilibrati e sostenibili durante l’intero ciclo di vita di una PMI.

Piattaforme di negoziazione e collocamento di titoli dedicate alle PMI sono state istituite in tutto il mondo, offrendo un’alternativa abbordabile ai principali listini di quotazione delle Borse nazionali. Tali piattaforme offrono alle PMI la possibilità di Offerta Pubblica Iniziale (IPO), una volta che abbiano superato la fase di conoscenza diffusa e di riconosciuta affidabilità. Nella maggior parte dei mercati, la piattaforma delle PMI agisce come una alternativa di secondo livello alla borsa principale. Tali piattaforme sono caratterizzate da requisiti minori e costi inferiori di quotazione iniziale e di gestione annuale rispetto alla borsa principale, rappresentando una valida soluzione per le PMI alla ricerca di risorse finanziarie.

Diverse piattaforme hanno registrato un discreto successo: AIM Alternate Investment Market (Gran Bretagna – Italia), TSX Venture (Canada), HK GEM (Hong Kong), Mothers (Giappone), Alternext (Europa) e AltX (Sudafrica).

E’ logico attendersi che le prospettive di sviluppo delle piattaforme di negoziazione dedicate alle PMI seguono tre direzioni principali: l’evoluzione dei fondi di investimento specializzati; il rafforzamento della best practice per le PMI in termini di trasparenza e disclosure; l’introduzione di agevolazioni fiscali sia per le società quotate sia per gli investitori.

Tutte queste caratteristiche e queste prospettive di sviluppo si trovano in PROSPECTS.